Ylenia morta carbonizzata in casa, fermato un uomo

Sarebbe stato fermato un uomo di 36 anni per la morte di Ylenia Lombardo, la giovane mamma di 33 anni, ritrovata cadavere e semicarbonizzata in un’abitazione di San Paolo Bel Sito, in provincia di Napoli.

La donna, originaria di Pago del Vallo di Lauro, in provincia di Avellino, si era trasferita nel Nolano da poco tempo. A lanciare l’allarme, un gruppo di ragazzi che hanno visto del fumo uscire dalle finestre dell’abitazione.

Si indaga su quanto possa essere accaduto. Al momento non si esclude alcuna pista: dall’incidente domestico al femminicidio. I carabinieri della compagnia di Nola sono al lavoro, sotto il coordinamento della Procura locale, per accertare la causa e la dinamica della morte. Sul posto per i rilievi i militari del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna.

La donna, madre di una bambina che vive a Roma con la nonna materna, in queste ore avrebbe dovuto raggiungere proprio l’amata figlioletta.

Al momento non si conosce la natura del rapporto tra la 33enne e l’uomo fermato.