Vecchione (Azzurro Donne): “Il 18 marzo sarà un altro giorno da ricordare per la nostra umanità”

“Il 18 marzo è il giorno di un nuovo ricordo per la nostra umanità, un crudo e doloroso ricordo perché la Shoah per noi era qualcosa di lontano che non ti faceva capire, intendere la sofferenza. Era la storia dei nostri avi. Oggi, invece la sofferenza è vissuta , la perdita di persone innocenti , vedere nostri amici intubati, con il viso pieno di tristezza per un male invisibile , ti colpisce e ti apre gli occhi. Ti fa diventare vigile , riflessivo , ti fa comprendere la bruttezza della solitudine , dell’isolamento, ti fa capire che in attimo la tua vita è un tunnel, però si alla fine vi è la luce , vi deve essere la luce Ringraziamo tutti coloro che hanno combattuto e non ci sono più, ringraziamo coloro che sono ancora in prima linea .Raccogliamo nelle ns mani la luce della speranza, il nostro ritorno alla normalità, la bellezza degli abbracci. Ricordiamo i nostri morti : i nostri morti hanno insegnato questo : non vi abbandonate ma credete nella rinascita ….ci vuole coraggio e noi lo dobbiamo avere.”