Vaccini covid: nel baianese rimane un problema la somministrazione

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del circolo Fratelli d’Italia di Baiano.
Ancora una volta ad essere penalizzato è il baianese, e sempre nel campo sanitario. Dopo aver assistito ai tanti rimpalli tra i vari enti, a chi toccasse allestire i centri vaccinali covid , finalmente da qualche settimana presso il piano di zona sociale a Mugnano del Card.le, è stato, allestito un punto per effettuare le vaccinazioni contro il covid19. Ma da quanto ci risulta dopo la partenza in cui sono stati vaccinate poco più di 600 persone, e solo la prima dose, dopodiché sembrerebbe che il centro vaccinale covid di Mugnano del Card.le sia fermo da diversi giorni, causa mancanza vaccini, a cospetto degli altri centri della provincia di Avellino che continuano a vaccinare. Infatti anche il punto allestito a Moschiano continua ad iniettare vaccini senza interruzioni.
Allora torna davvero difficile capire perché ad essere penalizzati debbano essere sempre i cittadini del baianese e soprattutto quelli più fragili.
Inoltre oggi rispetto al passato, il nostro territorio ha nelle massime istituzioni provinciali e regionali  rappresentanti politici che sono figli di questa terra. Vedi il Presidente della provincia ed il Presidente della commissione sanita regionale (manco a farlo apposta), attualmente massimo esponente in materia di sanità regionale dopo De Luca. Il presidente della provincia aveva promesso soldi per i centri vaccinali covid, mentre il presidente della commissione sanità aveva promesso celerità, nonché accordi con i medici di base per vaccinare i propri assistiti. Ad oggi entrambi risultano deficitari. Non vogliamo credere che tutti questi disservizi siano il frutto di una lotta intestina tutta interna al centrosinistra, sugli attuali e futuri equilibri politici in provincia ed in regione. Se così fosse sarebbe grave perché ancora una volta si gioca sulla pelle dei cittadini più deboli.
Comunque con due rappresentanti che occupano posti apicali dovremmo essere un’eccellenza ma ahinoi siamo fanalino di coda.
Non possiamo che riscontrare, nonostante le varie denunce fatte anche da associazioni e professionisti sulla carenza dei medici di base, sui centri vaccinali covid  e le ultime in ordine di tempo sulle mancate vaccinazioni, che la sanità rimane il problema principale del nostro territorio ed a farne le spese, specie in questo triste periodo, come sempre è la popolazione anziana che proprio nelle vaccinazioni ha riposto le sue speranze sapendo di essere la categoria più fragile.
Noi come Fratelli d’Italia di Baiano speriamo che quanto prima i nostri rappresentanti istituzionali facciano sentire la propria voce e facciano   ripartire le vaccinazioni nel centro vaccinale covid allestito a Mugnano del Card.le..
Disservizio quello della mancata vaccinazione anticovid che non può essere tollerato per molto, perché  con le vaccinazioni si  si salvano vite umane.
 Noi di Fratelli d’Italia  del circolo di Baiano attendiamo con fiducia, la risoluzione definitiva del problema, così come è successo per i medici di base, che in parte è stato risolto. Al territorio interessa che  si riprenda quanto prima con le vaccinazioni e si proceda a ritmi serrati in special modo verso le categorie più deboli.