Usa, enorme orso insegue ciclista e lo sbrana

Un enorme orso grizzly di oltre due quintali si è avventato su un ciclista e l’ha sbranato, uccidendolo. L’episodio, che ha fortemente scosso la comunità locale, si è verificato nelle vicinanze di un campeggio a Ovando, in Montana, una piccola città  che sorge a un centinaio di chilometri da Helena, il centro più importante della zona.

L’attacco dell’orso è avvenuto prima dell’alba e le autorità locali hanno immediatamente avviato una serrata caccia all’animale, che è stato poi trovato ed abbattuto. La decisione di ucciderlo ha sollevato non poche critiche in chi, giustamente, ha fatto notare che si trovava nel suo habitat naturale. La notizia è stata diffusa dall’agenzia Ap. Secondo quanto ha riferito Gavin Roselles, sceriffo della contea di Powell, competente per territorio, l’orso prima dell’attacco al ciclista si sarebbe avvicinato anche al campeggio, per poi allontanarsi e tornare poco dopo probabilmente alla ricerca di cibo. La vittima, la cui identità non è stata resa nota, faceva parte di un gruppo di cicloturisti che stavano compiendo un viaggio nel Montana.