Us Avellino, parte l’era Capuano. Ma poca delicatezza con Ignoffo

Che Capuano sia l’uomo giusto per salvare l’Avellino, ne siamo convinti, ma ciò che ci lascia perplessi è la modalità con cui è arrivato il tecnico salernitano.
L’ex Sambenedettese, era al De La Ville a trattare con Di Somma, quando Ignoffo, reduce dall’allenamento, aveva appreso la notizia da sky e dai tifosi.

Di Somma, che ha ammesso ai microfoni dei giornalisti presenti: “Ho commesso l’errore con Ignoffo, ma purtroppo ci avete scoperti prima”, ha voluto fortemente l’arrivo dell’esperto allenatore.

Eppure poche ore prima la trattativa non era andata in porto, con Ignoffo che era rimasto al suo posto e Capuano a casa.

Poi il nuovo ribaltone, la scelta, di un allenatore bravissimo a risollevare le squadre in difficoltà, ma che non è amato da tutta la piazza.

Adesso, toccherà a lui fare rialzare la testa ai lupi. Ma il suo arrivo, in questo modo, fa veramente capire il caos e l’improvvisazione che regna intorno all’US Avellino, una non società che sta provando a salvare la barca.

Intanto, il 6 novembre si avvicina. Tra meno di un mese sapremo se De Cesare avrà ceduto il testimone, oppure no.