Us Avellino, l’ex Soncin: “Esperienza unica. Avrei voluto dare di più…”

Andrea Soncin ex attaccante biancoverde ed ora allenatore, si è espresso sulla chiusura anticipata del campionato: “Penso che sia la scelta più corretta. Troppe difficoltà per rispettare i protocolli di sicurezza. E’ questa la questione principale. Dopo tre mesi di campionato fermo, riprendere era dura.

E ciò che era stato fatto prima contava poco. E’ stata presa la decisione più coerente”.

Parole al miele per Eziolino Capuano: “Ha fatto un ottimo lavoro. Mantenendo un gruppo unito e compatto in una situazione veramente difficile”.

In merito alla sua avventura all’ombra del Partenio: “Quella irpina è una piazza che vive di calcio, conosce il calcio ed è esigente. Una città che da tanto a chi indossa la maglia dell’Avellino. In termini realizzativi è stata una stagione negativa la mia in biancoverde. Però è stata esperienza importante in un gruppo di qualità con un allenatore valido come Rastelli”.

Sul pubblico: “Una tifoseria straordinaria che allo Juventus Stadium mi ha dato degli stimoli unici. Mi spiace non sia riuscito a ripagare le aspettative con i gol”.