Us Avellino, Braglia: “Presto per parlare di traguardi. La Juve Stabia? Ci vorrà molta attenzione”

Piero Braglia suona la carica in vista del match di lunedì sera al Partenio-Lombardi.  Arriva la Juve Stabia di Padalino, per una gara che manca da sette lunghi anni. Sul campo i lupi, hanno sempre battuto le Vespe tra le mura amiche: “Siamo reduci da una settimana importante, dove il gruppo ha lavorato alla grande. A parte Errico posso contare sull’intera rosa”. Sul suo passato stabiese, quattro anni con i gialloblu’ “Ho ricordi piacevoli e non posso far altro che ringraziare tutti, dai tifosi ai dirigenti. Ma ora penso solo all’Avellino”. Sulle quattro partite in due settimane:”Abbiamo una rosa competitiva che permette di far rifiatare chi ne avesse bisogno. Chi gioca meno dovrà dimostrare di essere all’altezza di quelli che fino a questo momento hanno avuto piu’ spazio. Io sono contento di tutti i miei ragazzi”. Obiettivi: “Siamo la squadra che volevo quest’estate. Sono contento del gruppo con cui sto lavorando a cui chiedo di essere umili e di non porsi obiettivi già alla seconda giornata, ora bisogna lavorare e pedalare. I tornei si vivono da marzo in poi. Ci sono squadre di grosso valore e noi siamo tra queste”. Sulla Juve Stabia: “Squadra forte, ci vorrà molta attenzione”.