Us Avellino, Braglia: “Mi è stato chiesto di arrivare tra i primi cinque. Indossiamo una maglia che pesa…”

Piero Braglia a pochi giorni dall’esordio contro il Renate è intervenuto in conferenza stampa: “Stiamo cercando di trovare la giusta condizione. Abbiamo aumentato i ritmi con le due recenti amichevoli. Siamo contenti della condizione dei ragazzi. L’unico nostro problema ad oggi è Laezza. Bisogna lavorare tanto e rimboccarci le maniche per essere protagonisti”.

Sul mercato: “Finché è aperto il mercato proveremo a disegnare l’organico come lo desiderio io. La dirigenza punta ad un gruppo importante con 22 elementi di prima fascia. Siamo attesi da un girone difficile, ma scenderemo in campo senza alcun timore. Come è duro per noi, lo è anche per Bari e Palermo. Siamo l’Avellino, abbiamo un nome e una maglia importante che pesa per la sua storia. Figuracce non ne possiamo fare e sono convinto che ce la giocheremo. La società mi ha chiesto di arrivare tra i primi cinque. Noi ci proviamo. Poi è chiaro che io voglio vincere”.

Capitolo tifosi: “Senza di loro non c’è tensione e non c’è competizione. Spero che tornino quanto prima ovviamente nel rispetto delle norme. Spero che si possa fare entrare tanti tifosi”.

La Turris? “Vogliamo vincere, perchè vincere aiuta a vincere”.