Uccisi suocero e genero in piazza: presunto killer sottoposto a fermo

Avrebbe ucciso ieri pomeriggio, a colpi di fucile, suocero e genero al centro di Durazzano.

Francesco D’Angelo, 52 anni, ha avuto già in passato dei dissapori con la famiglia delle due vittime.

Sarebbe lui, secondo gli inquirenti, il presunto killer che ha ucciso in provincia di Benevento, Mario Morgillo, 68enne del posto, e il genero di quest’ultimo, Andrea Romano, 49 anni, di Arienzo (Caserta).

D’Angelo, dopo essere stato catturato dai carabinieri nel cortile di casa, è stato trattenuto per tutta la notte nella caserma dei carabinieri di Montesarchio.

Avvalendosi della facoltà di non rispondere è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per gravi elementi di prova a suo carico, con l’accusa di duplice omicidio volontario e detenzione abusiva di armi.

Il provvedimento è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Benevento, retta da Aldo Policastro, che coordina le indagini.