Truffa delle polizze: in manette due irpini

Truffa alle polizze: due irpini finiscono in manette.

Associazione per delinquere, truffa, riciclaggio, frode informatica, sostituzione di persona e appropriazioni indebite di denaro, le accuse che hanno portato all’arresto di un uomo e una donna, entrambi di Baiano, e ai provvedimenti che hanno raggiunto altre tredici persone.

A finire in manette S.M., 55 anni, e F.C., 50 anni, rispettivamente promotore finanziario e agente assicurativo.

Ad arrestarli i militari della Guardia di Finanza di Nola. Un raggiro messo in piedi utilizzando polizze vita e conti correnti. I due irpini, che sarebbero al vertice dell’organizzazione criminale, sono reclusi nel carcere di Poggioreale.

Nei prossimi giorni le persone arrestate, difese dall’avvocato Costantino Sabatino, saranno interrogate dal gip e potranno fornire la loro versione dei fatti.

Gli indagati, in totale, sono 15.