Trascorre quasi tre anni in carcere: assolto 23enne innocente

Ha trascorso quasi tre anni in carcere un 23enne nigeriano, da anni residente in provincia di Avellino.

Poi la Corte d’Assise di Perugia, ha proclamato la sua innocenza per non aver commesso il fatto.

Il giovane ha dovuto rispondere dell’accusa di aver costretto giovani donne, anch’esse provenienti dalla Nigeria e ricercate in un centro immigrati di Serino, a prostituirsi. Era, dunque, incolpato di far parte di un’organizzazione che reclutasse e gestisse prostitute.

Una perizia fonica ha fatto scoprire lo scambio di persona. L’uomo, così, è stato prosciolto da ogni accusa.
Per O.U., queste le sue iniziali, il procuratore della DDA Giuseppe Petrazzini aveva richiesto 13 anni di carcere.