Terminata prima parte della bonifica dell’ex Isochimica

La prima fase della bonifica dell’ex Isochimica è terminata. Sono stati rimossi i 561 cubi di cemento con amianto che hanno contaminato la zona.

L’operazione è costata 3,5 milioni di euro e questa mattina, in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Negrone, il consigliere comunale, Luigi Preziosi, e il funzionario comunale del progetto di bonifica, Michelangelo Sullo ne sono stati presentati i passaggi.

”Siamo già al lavoro per la seconda fase – spiega il primo cittadino di Avellino -. Queste analisi sono utili per valutare tutte le matrici ambientali.

Nelle prossime fasi di bonifica, inoltre, inizieremo a valutare anche il futuro di Isochimica.

La bonifica della fabbrica dei veleni è attesa da tempo dall’intero rione di Borgo Ferrovia.

Il Comune, però, deve acquisirne il suolo per poi decidere in Consiglio Comunale la destinazione d’uso” – conclude -.