Teatro d’Europa, cartellone dedicato ai monologhi scritti ed interpretati da artisti irpini

Dopo il successo della stagione estiva, il “Teatro d’Europa” di Cesinali, con la direzione artistica di Luigi Frasca, propone al pubblico il cartellone dedicato ai monologhi scritti ed interpretati dagli artisti irpini.

La programmazione, dal titolo “A una sola voce. L’urlo del teatro irpino”, propone ben 14 spettacoli, diversi per genere, che accendono i riflettori sull’attitudine dell’espressione artistica ad essere specchio della realtà che viviamo. Tra le chicche, gli spettacoli di autori di fama nazionale, come Sasà Trapanese, Ernesto Lama e Gigi Savoia. Domenica, alle 19.30, sipario su “Fuori c’è il sole”, il testo scritto ed interpretato da Angela Caterina, per la regia di Luigi Frasca. Le coreografie sono a cura di “Cantiere Danza” di Hilde Grella. “La passione per il teatro- commenta Frasca- ci spinge a creare un percorso di continuità, nell’attesa di partire per la stagione di spettacoli invernali, ancora sospesa per l’emergenza COVID. Con questa rassegna, diamo voce ad autori, attori, registi, per costruire insieme un percorso di condivisione dell’arte. Tra le novità, anche lo spettacolo del giornalista RAI Salvatore Biazzo”.

L’inaugurazione del cartellone dei monologhi spetta ad Angela Caterina, autrice di un testo drammatico, ma anche molto intenso dal punto di vista emotivo. “Racconto la solitudine di una donna che ha subito violenza- spiega l’attrice- e che continua a vivere in uno stato di segregazione, rifiutando l’esistenza al di là delle sue mura protettrici. In questo scenario di dolore e desolazione, la protagonista sarà salvata dall’amore per una vecchia fiamma di gioventù”-. A rendere più suggestiva la messa in scena di “Fuori c’è il sole”, le movenze delle danzatrici di “Cantiere Danza”. Lo spettacolo si svolgerà all’interno del “Teatro d’Europa”, nel rispetto delle norme anti-COVID. I biglietti possono essere anche acquistati online.