Summonte, recupero crediti si trasforma in rapina: tre arresti

Nel corso della tarda serata dello scorso 3 marzo, i Carabinieri della Stazione di Ospedaletto d’Alpinolo sono intervenuti presso un’abitazione di Summonte (AV), accertando che due fratelli erano stati aggrediti e picchiati, con l’utilizzo di bastoni, da tre persone a loro note ed intenzionate a recuperare un credito nei loro confronti.

In sostanza, i tre si erano introdotti nella loro abitazione ed avevano asportato attrezzi agricoli per un valore corrispondente al debito ma, colti sul fatto, avevano aggredito i debitori a bastonate, tanto che uno dei due aveva riportato ferite varie, giudicate guaribili in diversi giorni dai sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale “Moscati” di Avellino.

Le attività d’indagine poste in essere dai Carabinieri hanno consentito di ricostruire gli avvenimenti a partire dal prestito sino a finire all’aggressione per il recupero del credito, nonché di identificare tutti i responsabili.

Gli esiti delle investigazioni, su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, hanno portato all’emissione da parte del Giudice per le Indagini Preliminari dell’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari per due fratelli, originari di Napoli ma domiciliati in Capriglia Irpina, ed un 35enne di Grottolella.

I tre, questa notte, nel corso di mirata operazione, sono stati tratti in arresto e sottoposti, presso i rispettivi domicili, alla misura disposta dall’Autorità Giudiziaria.