Suicidio Comandante Apicella: “Mi scuso con tutti, principalmente con mia moglie…”

“Mi scuso con tutti, principalmente con mia moglie e poi con i colleghi, con l’Arma, e ringrazio tutti”. Queste le ultime parole del comandante della stazione dei Carabinieri di Calitri Angelo Andrea Apicella in una lettera d’addio struggente prima dell’estremo gesto.

52 anni, originario di Roccarainola, era nato a San Paolo Belsito. Ieri mattina, alle 12.15 nel suo ufficio, con la pistola di ordinanza, ha deciso di farla finita. I colleghi sono accorsi immediatamente al rumore dello sparo. Non c’era più nulla da fare. Il loro collega era andato via per sempre.

Una depressione che si portava dietro da tempo non gli ha lasciato scampo. Con l’amatissima moglie spesso viaggiava, l’unico cruccio non avere figli ma le soddisfazioni professionali testimoniavano un grande attaccamento alla divisa e all’Arma.

Nella serata di ieri, l’autorità giudiziaria, dopo un esame esterno del corpo, ha deciso di restituire il corpo alla famiglia.  I funerali del maresciallo maggiore Angelo Andrea Apicella, si
svolgeranno a Roccarainola, il corpo è stato composto nella sala mortuaria del cimitero del piccolo comune.