SUD, NAPPI: “CARO CONTE, BASTA PROMESSE”

Foto Fabio Cimaglia/ LaPresse27-09-2014 CapriCronacaCenacolo sul tema "Mezzogiorno come risorsa nazionale"Nella foto Severino Nappi

“L’annuncio di Conte di destinare il 34% di spesa pubblica al sud è l’ennesima, vuota, promessa di un governo incapace di tradurre in fatti concreti non solo i buoni propositi, ma persino le norme esistenti”. E’ quanto dichiara in una nota Severino Nappi, Il Nostro Posto. “ Il Sud è stretto tra inutili rigidità e assenza di politiche industriali. I numeri dicono che oggi oltre la metà dei giovani del Mezzogiorno non lavora. Che chi perde lavoro non ha speranza di trovarlo. Che esiste una drammatica gara al ribasso nelle tutele e nei diritti. E non è certo il reddito di cittadinanza, definitivamente fallito, la strada giusta per uscire da questa spirale di sottosviluppo per la quale finora le uniche risposte arrivate dal Governo sono state di slogan e promesse. Serve una nuova classe dirigente – incalza Nappi- capace di mettere da parte politiche clientelari e che sia in possesso delle competenze necessarie al buon governo del territorio. Solo così il Sud potrà rinascere”.