Successo per la presentazione del libro di poesie di Maria Clotilde Cundari “Per far parlare i miei silenzi” ad Atripalda

bsh

Ieri alle ore 17,00 presso il Centro Comunità Parrocchiale – Contrada Ischia, Atripalda (AV) la  Prof Maria Clotilde Cundari ha presentato il suo libro di poesie “…Per far parlare i miei silenzi”, seguito dal Reading di poesie a tema natalizio.

Maria Clotilde è una pregevolissima esponente dell’Arte Presepiale del ‘700 Napoletano e con l’ occasione ha esposto i suoi lavori più significativi.

Hanno partecipato il Sindaco di Atripalda dott. Paolo Spagnuolo, il giornalista Fiore Carullo e l’Onorevole Alberta De Simone e la prof. Carmelina Di Paolo, la prof.  Rosa Bianco .

La serata è stata moderata dall’ impeccabile Lucia Gaeta, Presidente di Acipea. Ha allietato l’ incontro con le sue dolci melodie l’ impareggiabile Maestro Monica Ceruso.

Così ha dichiarato l’autrice Maria Clotilde Cundari “Felice della serata di ieri in cui ho presentato il mio nuovo libro di poesie, e ancora più felice di essere stata circondata da tanto affetto e partecipazione da parte di tutti gli amici convenuti all’evento, e che mi hanno omaggiato recitando delle mie poesie.

Ringrazio in primis Lucia Gaeta, presidente della associazione ACIPEA e instancabile organizzatrice, la vice presidente Carmelina Di Paolo e Francesca Falco che hanno egregiamente collaborato per rendere accogliente l’atmosfera del palco.

Gli interventi puntuali e dotti della dott. Rosa Bianco e del giornalista Carullo Fiore hanno dato un ulteriore significato alla presentazione del mio libro: ” … per far parlare i miei silenzi”

di cui  è autore della copertina il bravissimo Renato Marchese che ne ha curato artisticamente la figurazione ad acquerello .

Ringrazio la bravissima musicista Monica Caruso che ci ha deliziato come sempre con le sue esibizioni al piano.

Non da meno sono riconoscente al sindaco di Atripalda, dott. Paolo Spagnuolo che mi ha onorato della sua presenza.

Gli amici hanno anche apprezzato l’esposizione dei miei pastori stile 700 napoletano che erano in sintonia con l’atmosfera natalizia che ha concluso la bella serata.”