Successo di pubblico e di critica per il reading “Ritratti di Versi” con ACIPeA presso il Carcere Borbonico di Avellino

Si è svolto lo scorso venerdì 10 maggio ore 16,30 il reading “Ritratti di Versi” con  ACIPeA presso il carcere borbonico di Avellino, nell’ambito della mostra del maestro Sabino Matta, con successo di pubblico e di critica.

Così ha dichiarato il maestro Sabino Matta “La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede”.

(Leonardo da Vinci)

“Voglio ringraziare tutti i Poeti che hanno aderito all’iniziativa “Ritratti di-Versi” in occasione della mia mostra personale “Ritratti di Storia” e sono: Carmelina Di Paolo, Rosetta Metallo, Guglielmo Alfieri, Maria Clotilde Cundari, Giuseppe Escalona, Giovanni Moschella, Sonia de Francesco, Giovanna Maffeo, Gerardo Landi, Marina Villani, Sabino Genovese, Carolina Gaita, Rosa Bianco, Katya Calabrese e in particolare modo un ringraziamento speciale al Presidente dell’associazione ACIPeA (Associazione Culturale Italiana Poeti e Artisti), la mia amica Lucia Gaeta per la sua sensibilità unica come il suo saper essere gentile.

Grazie di cuore per avermi dedicato una bellissima poesia in occasione di tale evento.

Tra i miei lavori ho avuto modo di ascoltare liriche, declamate sia in lingua che in vernacolo, accompagnate dalle dolci note dell’ottima pianista Maestro Monica Ceruso.

Un’occasione unica nel suo genere, un connubio tra colori, suoni e poesia.

Grazie a tutti per aver illuminato il mio mondo e per avermi fatto sentire speciale in una splendida serata. Le parole non bastano ad esprimere la mia gratitudine. Grazie dal profondo del cuore”.