Stress da Pronto soccorso: aumenta lo stipendio in attesa degli innesti

Il Pronto Soccorso del “Moscati” è sempre più affollato e il personale scarseggia. Gli operatori sono sempre più stressati. Allora, in attesa del turnover (presto dovrebbero arrivare nuovi innesti), l’Azienda ospedaliera aumenta lo stipendio agli infermieri e agli operatori sociosanitari (Oss).

Immediatamente esecutivo, l’atto è stato deliberato l’altro giorno sottoscritto dal direttore generale uscente Angelo Percopo, da questo mese e fino a settembre i paramedici del reparto diretto da Antonino Maffei troveranno in busta paga dai 400 ai 500 euro lordi in più in base all’accordo raggiunto che prevede una maggiorazione di 20 euro per gli infermieri e di 15 euro per gli Oss per ciascun turno di 6 ore (quelli diurni).

L’indennità aggiuntiva (finanziata con 30mila euro direttamente dall’Azienda) è riconosciuta si legge nella delibera – «in considerazione dell’impegno svolto per assicurare ogni giorno attività professionali che richiedono un’elevata responsabilità e competenza e che sono integrative a quelle assistenziali di gestione dei pazienti in emergenza-urgenza».