Strage del bus, nessuna condotta omissiva dei dirigenti Autostrade

“Non vi è stata alcuna violazione di obblighi e quindi non vi è alcuna condotta colposa”. Ecco perché il giudice monocratico del Tribunale di Avellino Luigi Buono, lo scorso 11 gennaio, ha assolto dai reati loro ascritti l’Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci, l’ex Direttore Generale Riccardo Mollo e i dirigenti Massimo Giulio Fornaci e Marco Perna. Assoluzioni che suscitarono non poche polemiche.

Ad ogni modo, le motivazioni della sentenza sono state depositate nella giornata di oggi: 368 pagine per motivare condanne e assoluzioni relative al processo per la strage del bus di Acqualonga del 28 luglio 2013,  tragedia in cui persero la vita quaranta persone di ritorno da una gita religiosa.

“L’incidente non è riconducibile a una condotta omissiva colposa dei dirigenti, in considerazione del loro ruolo all’interno di Autostrade” – scrive Buono-.

 

Ecco nel dettaglio il dispositivo della sentenza dell’11 gennaio 2019: 

Gennaro Lametta, titolare Mondotravel, condanna a 12 anni di reclusione;

Antonietta Ceriola, Funzionaria Motorizzazione, condanna 8 anni di reclusione;

Gianni Marrone, dirigente Autostrade, condanna a 6 anni e mesi 6 di reclusione;

Gianluca De Franceschi, dirigente Autostrade, condanna a 6 anni di reclusione;

Paolo Berti, dirigente Autostrade, condanna a 6 anni e mesi 6 di reclusione;

Nicola Spadavecchia, dirigente Autostrade, condanna a 6 anni di reclusione;

Bruno Gerardi, dirigente Autostrade, condanna a 5 anni di reclusione;

Michele Renzi, direttore tronco Autostrade, condanna a 5 anni di reclusione;

Giovanni Castellucci, amministratore delegato Autostrade, assolto per non aver commesso il fatto;

Saulino Vittorio, funzionario Motorizzazione, assolto;

Riccardo Mollo, dirigente autostrade, assolto;

Giulio Massimo Fornaci, dirigente autostrade, assolto;

Antonio Sorrentino, dirigente Autostrade, assolto;

Michele Maietta, dirigente Autostrade, assolto;

Marco Perna, dirigente Autostrade, assolto.