Stadio Comunale Pertini di Montoro, la nota del Gruppo Consiliare Montoro Democratica

Alle Associazioni Sportive Calcistiche;
A tutti gli sportivi montoresi;

Abbiamo chiesto giorni addietro all’Amministrazione comunale puntuali
notizie sulle tante disfunzioni allo Stadio Comunale “Sandro Pertini”
e sull’interdizione degli spalti al pubblico, senza alcun riscontro,
salvo qualche isolata polemica, tendente a trovare responsabilità nel
cimitero degli spettri.
La verità la ribadiamo noi che agiamo sulla scorta di atti,
documentazioni e certezze.
Lo stadio comunale è stato consegnato alla Comunità perché venisse
fruito dopo circa due anni dall’insediamento di questa
Amministrazione;
Perché fosse fruibile necessitava il N.O. dei Vigili del Fuoco,
successivo ai lavori. Quindi, non poteva essere richiesto prima,
atteso che andavano completati alcuni lavori;
Cosa succede:
Completati i lavori, anziché preoccuparsi di tale regolarità, si pensa
di fare una palestra sotto la tribuna. Solamente pazzesco, atteso che
non è comprensibile come detta palestra potrà funzionare ove
sussistano tutti i presupposti prescritti;
Intanto in presenza di tali lavori si fa slittare ulteriormente il
tempo per il N.O. successivo dei vigili del fuoco.
Semplicemente aberrante, perché grazie a tali scelte scellerate, allo
stadio si gioca a porte chiuse, ed i nostri ragazzi per vedere le
partite si arrampicano sul muro di cinta, su scale improvvisate, su
contenitori di circostanza.
Può essere tutto osservato dalle foto allegate.
Siamo fortemente preoccupati ed invitiamo e sollecitiamo chi di
competenza ad assumere serie decisioni su tali e tante disfunzioni,
perché temiamo anche per il rischio che corrono i nostri ragazzi.
Se malauguratamente dovesse succedere qualcosa, la coscienza di chi ha
una responsabilità non darebbe serenità per la vita intera.
Allora, intervenga subito chi ha le competenze per farlo, a correggere
errori imperdonabili, non rispondenti ad alcuna logica, ed assicuri
tranquillità alle formazioni calcistiche, ai sostenitori ed agli
sportivi montoresi che ritenevano di aver avuto finalmente in uso uno
stadio di eccellenza.
Le opere pubbliche non vanno alterate, ma ben mantenute.
Tutto questo al servizio della verità e della pubblica conoscenza.

IL GRUPPO CONSILIARE MONTORO DEMOCRATICA