Spi Cgil Avellino, Dario Meninno confermato segretario generale

Alla presenza del segretario generale della Cgil di Avellino, Franco Fiordellisi, e del segretario generale Spi Cgil Campania, Franco Tavella, questa mattina è stata eletta la segreteria dello Spi Cgil Avellino: riconfermato Dario Meninno segretario generale con Carla Ciccone e Fabrizio Ortu segretari.
L’assemblea generale ha discusso delle tematiche territoriale che aderiscono al mondo dei Pensionati e della non autosufficienza. La neo eletta segretaria  Ciccone rilancia “sulla necessità di far funzionare in tutta la provincia i consultori familiari, il piano regionale della rete socio sanitaria emanato il 31 ottobre per la regione Campania è pieno di lacune ed ulteriori tagli inaccettabili”.
“Anche ad  Avellino – prosegue Ciccone – avere solo due consultori mentre dovrebbero esser presenti 1 Consultorio ogni 20mila residenti, non è giusto, mentre per le sedi il comune di Avellino potrebbe pensare di usare le sedi anche delle ex circoscrizioni. Il lavoro che stiamo portando avanti come Cgil e con le associazioni del terzo settore è importante e lo porteremo avanti cercando interlocuzione sistemica con la Provincia di Avellino consigliera di Pari opportunità Vincenza Luciano e l’assessore Marianna Mazza del comune di Avellino”.
Il segretario Meninno, invece, sottolinea l’importanza della presenza dello Spi e della Cgil sul territorio a partire dall’apertura della nuova sede a Monteforte, così come la mobilitazione del 6 dicembre con presidio unitario sotto la prefettura dei pensionati per chiedere al governo nazionale di prevedere nella legge di bilancio di adeguate azioni verso i pensionati: “Lo stesso – spiega Meninno – vale per il governo regionale: il piano regionale va rivisto e riarticolato in favore delle aree interne. Sarà cura della Cgil e dello Spi di proporre nel Comitato consultivo e propositivo dell’Asl adeguate proposte sul piano regionale per dare risposte ai pensionati e non autosufficienti, così come per i consultori”.
Tavella ricorda l’importanza “della mobilitazione democratica per portare risultati utili a lavoratori e pensionati ad iniziare dalle iniziative nazionali del 10, 12 e 17 a Roma. Mentre sul territorio regionale il 6 dicembre saremo sotto tutte le prefetture ed anche ad Avellino. Inoltre con la Cgil attivare le procedure per chiedere a tutti i comuni di istituire le consulte degli anziani”.
Fiordellisi assicura che “Accompagnerà tutte le attività della nuova segreteria Spi avellino perché condivide tutte le esternazioni e criticità rappresenta che da tempo sono denunciate anche dalla Cgil”.