Spara e uccide l’ex moglie al karaoke: caccia al killer

È caccia al killer a Savona: un uomo ha sparato e ucciso la ex moglie durante una serata di karaoke in uno stabilimento balneare. Altre due due donne, riferisce l’Ansa, sono state ferite nella sparatoria: una alla gamba, l’altra colpita di striscio. È accaduto sabato sera attorno alle 23.30 nel ristorante dello stabilimento balneare Acquario.

La vittima si chiamava Deborah Ballesio, 40 anni. È stata colpita da diversi proiettili, almeno cinque, ed è morta in pochi minuti, nonostante il tempestivo intervento del 118. Altre due persone sono rimaste ferite: una 62 anni è stata raggiunta da un proiettile ad una gamba ed è stata trasportata all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure e un’altra ragazza colpita di striscio in cura all’ospedale san Paolo di Savona.

Il killer è Domenico Massari, 49 anni. Secondo quanto riporta La Stampa, è entrato nel locale passando dalla spiaggia, pistola in mano, e ha iniziato a sparare contro l’ex moglie mentre lei stava cantando. All’interno del ristorante c’era una cinquantina di persone. Secondo alcuni testimoni prima di sparare l’uomo avrebbe gridato alla donna “Ti ricordi di me?”. L’omicida ha esploso in tutto sette colpi di pistola: cinque hanno raggiunto la 40enne, al torace e alle gambe.

L’assassino è poi scappato ed è riuscito a far perdere le proprie tracce: è ora ricercato in tutta la Liguria da polizia e carabinieri.

Tra la coppia c’erano stati seri problemi anche in passato. Nell’agosto del 2015 l’uomo dette fuoco al locale di lap dance ‘Follia’ di Altare, in val Bormida, gestito dalla moglie. L’episodio era avvenuto dopo una serie di liti e molestie che gli erano costati un patteggiamento a tre anni e due mesi per danneggiamenti e stalking e il divieto di avvicinarsi alla donna.