Solofra. Celebrazione dell’Apparizione di San Michele Arcangelo

Domenica 8 maggio 2022 si ricorda a Solofra, come nei molti luoghi dove si venera l’Arcangelo, la prima Apparizione di San Michele Arcangelo sul Monte Gargano.

Era l’8 Maggio del 490 d.C. quando al Vescovo di Siponto San Lorenzo Maiorano apparve l’Angelo guerriero, il quale gli disse: “Io sono l’Arcangelo Michele e sto sempre alla presenza di Dio. La caverna è a me sacra, è una mia scelta; io stesso ne sono il vigile custode… là, dove si spalanca la roccia, saranno perdonati i peccati degli uomini… Quel che sarà qui chiesto nella preghiera verrà esaudito. Va’ perciò sulla montagna e dedica la grotta al culto”.

Un giorno particolare che onoriamo sentitamente.
In Collegiata si terranno le consuete celebrazioni eucaristiche: 7.00 – 8.30 – 10.00 – 11.30. Alle ore 19.00 solenne celebrazione eucaristica presieduta da S.E.R. Monsignor Pasquale Cascio, Arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia, in visita alla Collegiata per il suo cinquecentenario.

Alle ore 20.30 a conclusione della santa messa delle ore 19.00
ci sarà la Proiezione in Prima visione dello Spot Celebrativo #Collegiata500.
Un viaggio nella storia lungo 500 anni.
Dalle antiche fondamenta della struttura sino ai tetti, dal passato al presente, dal buio alla luce, attraversando i secoli nel racconto delle maestranze che hanno plasmato tutto questo, rammentandoci l’importante compito di proteggere e tramandare tanta Bellezza.

La Collegiata di San Michele Arcangelo racchiude in sé l’orgoglio della comunità Solofrana, è testimonianza di un culto potente nel cui solco si eresse la forte autonomia e identità dei nostri avi che, con fermezza assoluta, si fecero argine al potere feudale degli Orsini.
(Lo spot sarà trasmesso sulle pagine Social della Collegiata, Comune di Solofra, Comitato Festeggiamenti, ASBECUSO e ProLoco Solofra)

📍 Scopri “La Cripta”
Il 7 e l’8 Maggio Riaprono le visite
-> https://bit.ly/visita_LaCripta

🤍 Ricordiamo che in occasione del Cinquecentenario, Papa Francesco ha concesso fino al 31 dicembre 2022 il dono dell’indulgenza plenaria a chi visiterà o si farà pellegrino presso la chiesa di Solofra. Necessarie alcune condizioni per poter ottenere l’indulgenza: una confessione, la partecipazione alla messa e l’eucaristia, il rinnovo durante la visita della propria professione di fede recitando il Credo e il Padre Nostro, e infine pregare la Madonna e l’Arcangelo secondo le intenzioni del Papa e per il Papa.