Sidigas, sindacati fermi sul no. Senza tutela dei lavoratori non può esserci accordo

“Non è stato possibile trovare un accordo con Sidigas. In più occasioni abbiamo provato ad intraprendere la strada del dialogo, fino all’ultimo incontro datato 14 settembre, in merito alla cessione di ramo d’azienda da Sidigas a Sidiren srl e i relativi 20 lavoratori impegnati nell’area commerciale.  Avevamo chiesto chiarezza sul futuro dei dipendenti con l’ effettivo passaggio nella nuova società e soprattutto le condizioni contrattuali applicate. Con rammarico non abbiamo mai avuto risposte tempestive e, soprattutto, limpide in merito alla ricollocazione dei lavoratori. Ed è questo che ci ha portato verso una trattativa tutta in salita e alla mancata condivisione della cessione di ramo d’azienda”.

Così una nota congiunta i rappresentanti sindacali di Uiltec e Feneal -Uil, Ugl, Filca e Femca- Cisl e Fllea Cgil, al termine dell’assemblea pubblica realizzata oggi presso il Centro Formazione e Sicurezza (CFS) di Atripalda con i lavoratori. Le oo. Ss. evidenziano che senza le su indicate informazioni non potevano condividere un percorso praticamente indefinito,come invece espresso dalla Filtem Cgil.

Così una nota congiunta i rappresentanti sindacali di Uiltec e Feneal -Uil, Ugl, Filca e Femca- Cisl e Fllea Cgil, al termine dell’assemblea pubblica realizzata oggi presso il Centro Formazione e Sicurezza (CFS) di Atripalda con i lavoratori. Le oo. Ss. evidenziano che senza le su indicate informazioni non potevano condividere un percorso praticamente indefinito,come invece espresso dalla Filtem Cgil.