Si chiama “Sacrum tra ‘600 e ‘700, in ricordo di Mario Cesa” , il concerto che rende omaggio al maestro avellinese

Si terrà sabato, 28 maggio, alle ore 20,30, presso la chiesa di Santa Maria delle Grazie di Avellino, grazie alla disponibilità del parroco, frate Angelo, il concerto organizzato dall’Accademia Musicale Irpina.
“Sacrum tra ‘600 e ‘700, in ricordo di Mario Cesa” il titolo dell’evento che vuole essere un dono in musica alla memoria del M° Mario Cesa, scomparso il 12 giugno dello scorso anno. Indimenticabile per la nostra città la figura del M° Cesa grazie al quale la musica irpina ha viaggiato nel mondo e l’Irpinia stessa si è resa protagonista di eventi di caratura internazionale se pensiamo alla rassegna “Musica in Irpinia”, diretta dal Maestro.
Entusiasti di esaudire il desiderio della compagna, la docente Alfonsina Trocciola, e di esordire nel capoluogo irpino con un concerto in omaggio ad una personalità illustre come quella del M° Cesa, i musicisti della neonata Accademia Musicale Irpina Giuseppe Russo, Orsola Russo Paolo Maria Silvestri e il presidente Sergio De Castris che con lui aveva stretto un forte legame umano e professionale negli ultimi anni fino agli ultimi giorni di vita del Maestro, raccogliendone le ultime indicazioni artistiche.
L’obiettivo che si pone l’Accademia Musicale Iprina è quello di far sì che i tanti frammenti di ricordi che gli avellinesi conservano nei propri cuori pensando al M°Cesa si trasformino in memoria collettiva e rivivano attraverso la Musica. E’ per tale motivo che questo sarà il primo di una serie di eventi che annualmente possano celebrare la figura di Mario Cesa attraverso, appunto, l’unico modo possibile: la musica, con l’auspicio che questi rappresentino momenti di incontro per una città che cerca di ritrovarsi e di riscoprire la sua identità.
Ad esibirsi l’ensemble di musica antica composta dal Soprano Carmela Osato, Mezzosoprano Orsola Russo, Violoncello Barocco Sergio De Castris e Organo e Direzione Pierfrancesco Borrelli che proporrà un programma di musica barocca. Verranno eseguite musiche di A. Vivaldi, G.B. Platti, Alessandro e Domenico Scarlatti. Interverranno il Professore Franco Festa e il M° Gianvincenzo Cresta. Presenterà Elsa Maria Nigro. L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento posti.