Sequestrati in carcere un drone ed uno smartphone

Gli agenti di polizia penitenziaria impiegati presso la C.R. di Carinola hanno neutralizzato e sequestrato un drone e successivamente hanno proceduto al rinvenimento di un iPhone funzionante. Nella mattinata di ieri gli uomini della Polizia Penitenziaria hanno individuato un drone atterrato nella zona dell’autoparco dei mezzi dell’Amministrazione, proveniente dall’esterno. Il tempestivo intervento ha impedito la ripresa del volo del drone e quindi si è proceduto al sequestro dello stesso per gli ulteriori adempimenti che il caso impone. Il drone sequestrato trasportava una videocamera, del fatto è stata inoltrata dettagliata informativa all’Autorità Giudiziaria competente.

Inoltre a distanza di poche ore dall’evento citato, durante la nottata traieri ed oggi altra brillante operazione della Polizia Penitenziaria ivi in servizio ha consentito il sequestro di un cellulare modello iPhone funzionante con relativo caricabatterie. Detto apparecchio è stato rinvenuto durante una minuziosa perquisizione straordinaria ai locali detentivi del Nuovo Padiglione, in orari notturni, abilmente occultato dietro un congelatore.