Seduta monotematica allargata del Consiglio

Seduta allargata a Palazzo di Città del Consiglio Comunale sul tema “Emergenza Criminalità in Città, Sicurezza e Ordine Pubblico”.

L’escalation di fatti criminali, registrati nelle ultime settimane in città, ha allarmato il capoluogo avellinese. L’attentato ad un imprenditore di San Tommaso, le auto di un ex consigliere comunale crivellate, l’aggressione all’assessore Geppino Giacobbe.

Un consiglio monotematico a cui hanno partecipato sindacati, esponenti dell’imprenditoria è del commercio, il Comandante della Polizia Municipale, Colonnello Michele Arvonio, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Avellino, luogotenente Bruno Ronca, il Presidente di Confindustria, Pino Bruno, il Presidente della Camera di Commercio, Oreste La Stella, il Presidente dell’Ance, Michele Di Giacomo, i sindacalisti Franco Fiordellisi, Mario Melchionna, Luigi Simeone e Costantino Vassiliadis, il parroco don Vitaliano Della Sala, il Presidente dell’associazione anti-usura e anti-racket Domenico Capossela, il sindaco di Montoro Girolamo Giaquinto e il segretario provinciale della Lega, Sabino Morano. Tra il pubblico presenti anche gli ex sindaci Paolo Foti e Vincenzo Ciampi.

Assenti, invece, il procuratore Rosario Cantelmo e il prefetto Maria Tirone, pure invitati.

Unica per tutti la parola d’ordine: tenere alta l’attenzione.

Allontanare la malavita organizzata dal mondo degli appalti e vigilare sulla pioggia di fondi per le opere pubbliche che arriveranno in Irpinia sono le priorità.