Schiaffo e offese all’alunno, assolta la maestra

Secondo il giudice Pier Paolo Calabrese del Tribunale di Avellino, non ci sono elementi certi per ricostruire una presunta aggressione ad un alunno da parte della sua maestra.

I fatti risalgono al periodo 2014-2016.  L’insegnante, secondo i genitori del bambino, avrebbe offeso più volte l’alunno umiliandolo davanti ai compagni di scuola. In un’occasione, lo avrebbe colpito persino con uno schiaffo.

Dopo l’episodio scattò la denuncia da parte dei genitori. Durante il processo, però, non sono emerse prove schiaccianti, né i testimoni hanno contribuito a ricostruire la dinamica dei fatti.

L’insegnante, quindi, è stata assolta, mentre la Procura di Avellino aveva chiesto una condanna a sei mesi.