SCARICHI ABUSIVI NEL FIUME SABATO: I CARABINIERI DENUNCIANO IL TITOLARE DI UN’AZIENDA

(Comunicato Stampa Carabinieri) – Permane alta l’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, verso i reati connessi all’ambiente e alla salute pubblica, con controlli mirati soprattutto allo smaltimento illecito di rifiuti e sostanze inquinanti.

Nell’ambito di tali attività, i Carabinieri della Stazione di Chianche hanno deferito in stato di libertà un imprenditore della provincia di Benevento.

Le indagini, condotte unitamente ai Carabinieri della Stazione Forestale di Avellino, hanno permesso di constatare la presenza di acque reflue di un colore lattiginoso, all’interno del fiume “Sabato”.

I successivi accertamenti hanno permesso di individuare la presenza di un illecito tubo di scarico, collegato alle vasche di decantazione per la lavorazione di sabbia e ghiaia.

Sia le vasche che l’impianto di scarico sono stati sottoposti a sequestro e a carico del titolare di un’azienda è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento, ritenuto responsabile dello smaltimento illecito di rifiuti, del deturpamento di bellezze naturali e per la realizzazione di opere in assenza di autorizzazione o in difformità da essa.