Scandone sconfitta, De Gennaro: “Fa male ma dobbiamo reagire”

Terza sconfitta consecutiva per la Scandone, che crolla in casa della Tecno Switch Ruvo di Puglia. Finale di 95-55, commentato così da coach De Gennaro: “Quando sbagli 21 tiri liberi su 34 e tiri con 2 su 11 da 3 punti, c’è poco da commentare. Quando la palla non entra iniziamo a disunirci e a non difendere più con intensità e questa cosa diventa problematica contro qualsiasi squadra.

Purtroppo stasera nulla è girato nel verso giusto sin dal primo minuto. Dovrò valutare i problemi, capire, parlare singolarmente con i ragazzi e cercare di stimolare in ognuno di loro una reazione. Perché sappiamo di non essere una squadra particolarmente talentuosa, sappiamo di essere una squadra costruita da tre settimane e sappiamo che in questo momento non siamo in grado di affrontare tre partite in sette giorni, ma mi aspettavo almeno una reazione d’orgoglio, che neppure c’è stata. E questa è una cosa che, da allenatore, non posso accettare.
Da lunedì testa bassa: si lavora sodo e si cerca di uscire fuori da questo tunnel, che solo con impegno e tenacia potremo lasciarci alle spalle. Complimenti a Ruvo, brava a sfruttare la scia e a trovare fiducia in ogni soluzione, trovando il canestro anche da 10 metri, a differenza nostra che, dopo tanti tiri aperti sbagliati, abbiamo finito per disunirci, senza mai trovare il bandolo della matassa. È una sconfitta che fa male, ma dobbiamo reagire”.