Scandone, nessuna traccia dell’affittuario individuato da De Cesare

Non c’è traccia dell’affittuario individuato da De Cesare pronto a rilevare le attività della Scandone anche in serie B. E l’ambiente attende notizie concrete al riguardo. Cresce la curiosità sull’identità del nuovo timoniere ma fino a questo momento, nulla trapela.

Restano, dunque, top secret i nomi degli eventuali affittuari. L’identikit è quello locale, ma di riscontri nemmeno l’ombra.

Nello Longobardi, anima del basket scafatese, non nega l’interessamento ma per un progetto ormai tramontato legato alla wild card ed alla ripartenza dalla serie B con un nuova società: “Sono state fatte altre scelte – dichiara a Il Mattino -. La volontà di diversi soggetti, dello stesso sindaco sono state differenti. Il dispiacere per quello che è successo è notevole. Bisogna ripartire e guardare agli esempi di chi ha saputo in modi differenti risalire la china come Roma, Caserta e Napoli. Come sempre sono pronto a dare il mio piccolo contributo agli amici della Scandone, allo stesso Gianandrea. L’idea dell’eventuale gestione affidata a terzi non è nei miei programmi”.

Non chiude la porta ad Avellino: “Al momento ho un impegno da portare avanti con Scafati. Qualsiasi discorso di altro tipo va ponderato e pianificato”.

L’unica pista che resta in piedi è quella legata allo sponsor tecnico Givova.