Scandone Avellino, finalmente è vittoria. Stesa la Luiss Roma

Scandone chiamata al successo in casa nel recupero della nona giornata contro la Luiss Roma.
All’andata fu successo biancoverde. Marra realizza dopo tre possessi sprecati per i lupi, lo imita Sousa, ma e Sanna a sbloccare il tabellino epr gli universitari.
I ritmi stentano ad alzarsi e i capitolini con un Sanna stasera particolarmente scatenato, Tredici e Pasqualin realizzano uno 0-8 di parziale. De Gennaro vuole parlarci su (6-15) al 7′. Avellino esce bene dal minuto di sospensione grazie ad una tripla di Marra e con un gioco da tre punti di Ani. I laziali non ci stanno e con Mirri realizzano il punto del 12-21 che sancisce la fine del primo periodo.
Secondo periodo che inzia con un bel canestri di Tredici, per Avellino è Brunetti ad iscriversi in partita. Il roster romano sta decisamente controllando la lotta ai  rimbalzi, ben sette catturati fin’ora. Avellino, dal canto suo è imprecisa e non vede la via del canestro, Infante per i laziali, complice un Mirri superstar fanno  infuriare De Gennaro, è 15-31 al 16′. Avellino si aggrappa alla voglia di Sousa, per l’ala brasiliana 11 i punti messi a referto. Infante, costringe ad un nuovo time out De Gennaro e il primo tempo finisce 29-38.
Avellino sprinta con Brunetti, per il pugliese quattro punti di fila, Mazzarese si iscrive in partita e Luiss stordita. Marra con un lob preciso manda Paccariè in time out. Costa e Marra impattano la contesa 39-39 al 24′. Mazzarese scatenato, Marra è incontenibile e Avellino mette il naso avanti (43-40) al 28′. La sagra delle triple, quelle di  Riccio, Sanna e Mazzarese chiudono il periodo sul 49-44.
Ultimi dieci minuti che si accendono con Ani, Infante reagisce per gli universitari. Entra in campo anche Buonaccorso e Paccariè vede la luce. Avellino però finalmente trova in Trapani l’uomo della provvidenza, cinque punti consecutivi per il play e più dieci (61-51) al 35′. Tredici, Pasqualin ed una schiacciata poderosa di Buonaccorso fanno rapidamente tornare in gara i laziali. Costa spezza il brek con un libero (68-63) al 39′. Avellino in black out, Pasqualin fallisce la tripla del pareggio. Riccio, dalla linea della carità è glaciale ed Avellino vede il traguardo (70-65) a pochi secondi dal termine. Marra mette il punto esclamativo e finalmente vince Avellino, è 70-67 il finale.