“Sara, il mio tutto e il mio niente”, il nuovo singolo autobiografico dell’avellinese Andrea Pinto

Sara, il mio tutto e il mio niente” è il nuovo singolo del poeta e cantautore avellinese Andrea Pinto, pubblicato con la famosa etichetta discografica di Kiev, Moon Records. Dopo “Viaggiatore nel tempo”, canzone che affronta le tematiche dell’emarginazione e del disadattamento, Pinto ci propone questo suo nuovobrano autobiografico e romantico, dal tono melanconico e introspettivo, di cui è autore del testo e della musica.

La canzone, filtrata dalle sensazioni di inizio pandemia, non è altro che il ricordo di un’importante e tormentata storia d’amore che l’autore ha sentito il bisogno di scrivere e in un certo senso imprimere nella sua memoria”

Il brano è molto intimo ed il titolo “Sara il mio tutto e il mio niente” riassume alquanto bene il suo contenuto.

La poeticità del testo, che si adatta molto bene sia alle parti acustiche ella strofa che a quelle distorte del ritornello, dipinge il ritratto di una ragazza, cominciando da tutti quei piccoli dettagli estetici che definiscono la sua genuina e incantevole bellezza, per poi arrivare a quel misterioso tormento che ella ha dentro e che non sembra darle mai pace: (“Sara, in silenzio cerca il sole / Nella notte del suo cuore / Mentre gioca col dolore”).

In questa canzone, l’amore si trasforma in un misterioso ed intricato labirinto nel quale si ha la consapevolezza e forse anche il piacere di perdersi assieme alla persona amata, pur sapendo che più ci si inoltra, più difficile sarà ritrovare la via d’uscita: (“Questa sei tu Sara / Sei il mio tutto e il mio niente / Quella che riempie i giorni miei / Nel labirinto dei sogni tuoi”).

 Il singolo farà parte del nuovo album, di prossima uscita, di Andrea Pinto: “Gloria Victis”, realizzato in collaborazione con l’autore abruzzese Dino Pavone, originario di Collecorvino (Pescara), che ha scritto i testi di quattro canzoni: “Tutta la mia vita”, “La mia alba”, “Lo vedi anche tu” e “Se poi” e che vanta collaborazioni artistiche con illustri cantautori e musicisti quali Joe Di Tonno, Silvia Pagni e Francesco Leonelli.

Con la sua attuale casa discografica, Moon Records, Andrea Pinto ha già pubblicato due album: “Sub Rosa”e “Sogni d’altro tempo”. Cinque dei suoi singoli ( Purple cloud, L’idea, Nebo Rizdva, Christmas lullaby e Zelen derevo) sono diventati, separatamente, ringtones per colossi telefonici come Vodafone, Kyivstar e Life. La sua canzone “Child” è stata inserita nella compilation Moon stars metal – music del 2018, insieme alle migliori canzoni del panorama metal, rock, alternative, mentre Nebo Rizdva nella compilationnatalizia, Happy new year 2020.

Parallelamente alla musica, Andrea Pinto ha anche scritto una silloge di poesie: “Senza titolo, tempo, senso e soluzione”, pubblicata dalla casa editrice Nulla Die e disponibile o ordinabile in tutte le librerie italiane e negli internet store.

Originariamente in forma di manoscritto, il libro racchiude molte poesie scritte in passato e qualcuna più recente. Arrivano dirette al lettore, mantenendo tutte una vena di oscura e onirica fusione che rappresenta il fulcro e la forza del libro stesso.