Salvatore Pignataro: “Il PD ha le carte in regola per governare la città”

Il dottore Salvatore Pignataro, giovane professionista, Segretario regionale dell’Associazione Italiana Criminologi per l’Investigazione e la Sicurezza della Campania nonché autore del libro sulla democrazia rappresentativa pubblicato dopo aver frequentato la scuola biennale di alti studi politici con l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, è candidato alla carica di Consigliere Comunale nella lista del Partito Democratico che sostiene il  candidato Sindaco Luca Cipriano.

Ha deciso di essere presente per dare il suo contributo di idee e proposte  alla città e alla politica?

“Da cittadino e da professionista ho deciso di impegnarmi per risollevare le sorti di Avellino. Sno stato scelto da autorevoli esponenti del partito e in linea con quanto espresso dal segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti, intendo portare il mio contributo come esponente civico all’interno del Partito Democratico che a tutti i livelli va rinnovato e rigenerato. Il Pd deve essere un partito aperto alle professioni, a chi milita nel volontariato e agli uomini e donne di buona volontà che intendono impegnarsi per costruire un Italia migliore con idee e contenuti. Su questa premessa continuerà il mio impegno a tutti i livelli”.

 Mancano pochi giorni al voto. Come sta andando questa questa campagna elettorale?

“Pensavo fosse una campagna elettorale che si basasse sui contenuti e sulle proposte, purtroppo non sono mancate offese e cadute di stile da parte di alcuni candidati che tra l’altro io stimo dal punto di vista personale. I futuri sindaci e noi futuri consiglieri abbiamo il dovere di spiegare ai cittadini cosa vogliamo fare per la città, con proposte credibili e concrete come ha fatto e sta facendo il nostro candidato sindaco Luca Cipriano. Siamo gli unici ad avere un programma che abbiamo distribuito ai cittadini. Un “patto con la città” su ciò che intendiamo fare una volta eletti.  La città aspetta risposte urgenti e non c’è più tempo per aspettare. Avellino ha bisogno di un governo cittadino competente ed efficace”.

Può indicare quali sono le priorità che lei propone per la città di Avellino?

“Tra le proposte che proporrò al candidato sindaco figura il potenziamento delle attività sociali a favore degli anziani, dei giovani e dei disagiati. Studiare aiuti alle famiglie numerose monoreddito e di sostegno  alle attività`commerciali in affanno. I miei due punti forte che ho sottoposto al nostro candidato sindaco son o il progetto “Avellino città si…cura” sul potenziamento della sicurezza urbana e il “ progetto “ Hirpus” per la lotta al randagismo  che favorisce l’adozione dei cani abbandonati in cambio di agevolazioni sulle tasse comunali.  Ma particolare attenzione va data anche ai giovani affinché` possano avere particolari sconti e bonus  per poter svolgere  attività sportive, `culturali e ricreative nelle strutture comunali. L`azione politica della prossima amministrazione, a mio avviso, deve avere “ il cittadino” al centro della propria azione di governo” dell’amministrazione guidata da Luca Cipriano.

Secondo lei quale sarà il risultato della sua lista ( quella del Pd) il prossimo 26 maggio?

 “La nostra lista, insieme alle altre  compagini che sostengono il candidato Sindaco Luca Cipriano, rappresenta una scelta di competenze, esperienze e rinnovamento. Insieme, abbiamo tutte le carte in regola per essere protagonisti e governare la città di Avellino. Il partito Democratico è un risorsa all’interno del centro sinistra. Abbiamo avuto l’approvazione da parte della  segreteria regionale e nazionale di correre con il simbolo del partito. Questo per tutti noi è un punto di forza e soprattutto ci spinge ad essere in maniera indiscussa al centro dell’azione di governo della città”.