Salute & Benessere. Curva glicemica e diabete gestazionale, intervista alla dott.ssa Iandoli

Per una nuova puntata di Salute & Benessere abbiamo affrontato il tema “Curva glicemica: come, perché e quando farla” con la dottoressa Mariarosaria Iandoli del Centro Polispecialistico “Futura Diagnostica” di Avellino.

 

La curva glicemica è un test con carico di glucosio utilizzato per la diagnosi del diabete mellito. Dottoressa, come avviene l’esame?

“La curva glicemica è un test per valutare il metabolismo dei carboidrati. Con questo esame si va a misurare la concentrazione degli zuccheri nel sangue successivamente alla somministrazione – per via orale – di glucosio diluito in acqua. In condizioni normali l’introduzione del glucosio nel nostro organismo determina la secrezione di insulina da parte del pancreas, insulina che ha il compito di mantenere normali i valori di glucosio nel sangue. Quando questo non avviene, si parla di ridotta tolleranza al glucosio, nelle forme più gravi di diabete mellito”.

 

Quando si fa la curva glicemica e perché?

“La curva glicemica è un esame che viene effettuato per fare diagnosi di ridotta tolleranza al glucosio, diabete mellito e diabete gestazionale. In quest’ultimo caso si pratica tra il sesto e il settimo mese di gravidanza ed ha lo scopo di evidenziare aumenti di glicemia che potrebbero determinare una crescita eccessiva del feto con conseguenti difficoltà al momento del parto e possibilità di malformazioni fetali”.

 

Quali accorgimenti prendere prima dell’esame?

“La curva glicemica è un esame semplice e non invasivo. Si effettua nei laboratori d’analisi al mattino, dopo almeno dieci ore di digiuno. L’esame viene effettuato con un primo prelievo a digiuno cui segue l’assunzione di 75gr di glucosio diluito in 300cc di acqua. E’ buona regola praticare uno stick glicemico capillare prima di assumere il glucosio onde evitare eventuali crisi di iperglicemia. Il test non può essere effettuato se la glicemia supera 126mg/dl. Dopo aver bevuto la soluzione, verranno effettuati dei prelievi a tempo (30-60-90-120 minuti) che ci indicheranno la risposta del nostro organismo all’introduzione di zucchero”.

 

Quali valori dobbiamo aspettarci?

“Sono considerati normali i valori che alle due ore siano inferiori a 140mg/dl, per glicemia a digiuno inferiore a 100mg/dl e tra 140 e 190mg/dl, per glicemia a digiuno tra 100mg/dl e 125mg/dl. In caso di controllo in gravidanza, ci aspettiamo di trovare nella normalità valori inferiori a 180mg/dl dopo la prima ora e inferiori a 150mg/dl dopo la seconda. Concludendo, facciamo diagnosi di ridotta tolleranza al glucosio per valori di glicemia a digiuno tra 110mg/dl e 126mg/dl e dopo somministrazione di glucosio tra 140mg/dl e 190mg/dl; parliamo, invece, di diabete mellito quando questi valori vengono superati”.

 

 Qual è il costo dell’esame presso il vostro centro?

“Presso il nostro centro il costo dell’esame della curva glicemica è di 15,00 euro. Con impegnativa solo se il paziente è esente”.

 

Per informazioni:

Centro Polispecialistico Futura Diagnostica
Corso Vittorio Emanuele, 190
83100 – Avellino
0825-780981
www.futuradiagnostica.it
info@futuradiagnostica.it
Pec: futuradiagnostica@pec.it