Rocco: “Come annunciato pubblicamente, 8 mesi fa, non mi ricandiderò. Lotterò sempre per ciò che ritengo giusto!”

Nelle ultime settimane, in maniera sempre più insistente, stanno circolando voci dove si paventa una mia candidatura alle prossime elezioni amministrative del Comune di Serino e la formazione di una lista elettorale con il Consigliere Abele De Luca.

Essendo tali ricostruzioni totalmente false è giusto non solo smentirle ma fare ancora una volta, assoluta, chiarezza al riguardo.

In data 31 Dicembre 2020 attraverso una diretta fb, la prima ed unica della mia vita, effettuata attraverso i miei canali social, dichiaravo, in maniera chiara e spiegandone dettagliatamente i motivi, che non mi sarei ricandidato alle prossime elezioni amministrative nonostante diversi amici, compagni, cittadini e personalità del serinese mi avessero proposto una candidatura a Sindaco e la costituzione di una lista attorno alla mia persona.

Sintetizzando al massimo la mia scelta: “Si è concluso un ciclo importante della mia vita e pur non rinnegando un solo giorno di impegno in ambito politico e amministrativo semplicemente si è aperta una nuova fase dove tutte le mie energie sono concentrate su obiettivi personali e professionali che, con passione, dedizione ed entusiasmo, sto portando avanti, ormai da diversi anni a questa parte, con notevoli risultati.”

Per quanto riguarda l’azione, all’insegna della legalità e della trasparenza, intrapresa con i colleghi Consiglieri di opposizione Abele De Luca, Maria De Feo ed Elena Pellecchia non posso che esserne fiero e rivendicarla con convinzione avendo scritto al Prefetto e avuto successivamente un incontro con i vertici dell’Organo di Governo per denunciare, pubblicamente e agli Organismi preposti, gravissime e reiterate violazione di legge, regolamentarie e statutarie da parte del sindaco di Serino e del suo entourage.

Una battaglia a tutela dei più basilari principi democratici, dei serinesi tutti e del Bene Comune tanto decantato dall’attuale maggioranza quanto, quotidianamente, bistrattato.

Detto ciò, anche da privato e libero cittadino, ogni qual volta ne sentirò l’esigenza, continuerò a dire la mia e a combattere tutte le battaglie che riterrò giuste così come ho fatto da Assessore prima e Consigliere di opposizione poi, quando mi sono battuto contro la criminale gestione dei centri di accoglienza e lo sversamento illecito di rifiuti sul nostro territorio. Giusto per fare due esempi dove le sentenze della Magistratura e i rilevamenti degli Organismi preposti mi hanno dato ragione su tutta la linea!