Ritrovato questa mattina il corpo del pastore disperso a Senerchia

[Comunicato stampa Soccorso Alpino e Speleologico Campania]

In corso da ieri sera le ricerche da parte del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) della Campania per un disperso in zona Senerchia. Si trattava di un pastore che non aveva fatto rientro dopo essere uscito per governare gli animali. L’allarme alle forze dell’ordine da parte della moglie dell’uomo e, dal Comando Stazione dei Carabinieri di Senerchia, l’allarme è arrivato al Soccorso Alpino e Speleologico della Campania. I tecnici specializati in ricerca si sono subito recati presso Senerchia ed hanno iniziato le ricerche già dalle 21.00 di ieri sera, effettuando perlustrazioni nella boscaglia e calate lungo i pendii dove si presumeva che l’uomo potesse trovarsi. Con l’ausilio di specifici mezzi informatici per questo tipo di operazioni, le ricerche sono andate avanti per tutta la notte, fino al ritrovamento, questa mattina, del corpo senza vita del pastore, in fondo ad un canalone, nella zona di Porta Vallone Arenaccia.

Dopo le operazioni di rito e l’autorizzazione del magistrato di turno, i Tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania hanno provveduto a rimuovere la salma, che è stata trasportata sul sentiero utilizzando una barella per soccorso alpino ed un sistema di teleferiche.