Ritorna KAMPSA con la compagnia teatrale CLAN H

Stazio TREBIO, sangue ribelle in scena il 22 agosto a Conza vecchia.

Senza sosta l’attività della compagnia teatrale CLAN H. Continuano le repliche di Plautinaria che questa sera approderà a Candida, domani a Villamaina e il giorno 20 agosto a San Mango sul Calore mentre c’è molta attesa per il ritorno di KAMPSA. Domenica 22 agosto alle ore 19:45 andrà in scena la performance “Stazio Trebio: sangue ribelle” che si concluderà con “La consegna delle chiavi ad Annibale”. E’ un idea/azione performativa, che vuole raccontare, partendo dalla storia vera dell’epoca raccontata da Tito Livio nell’Ab Urbe Condita, il passato glorioso di Conza e la narrazione di ciò che accadde prima e durante la famosa la battaglia di Canne del 2 agosto del 216 a.C.. Con flash-back e narrazioni si sviluppano dei quadri che illustreranno e faranno rivivere la vita, la socialità, la ribellione e la libertà dell’epoca. è unico nel suo genere vuole rappresentare quel grande evento.
“Nel nostro percorso di ricerca teatrale, la performance “Stazio Trebio, sangue ribelle”, vuole recuperare e mettere in scena una parte della storia d’irpinia, dice Salvatore Mazza.

Bisogna porre sempre domande, non solo a se stessi ma anche agli spettatori, senza i quali non ci sarebbe il teatro, la risposta cambia sempre e non è mai scontata, per questo la rappresentazione diventa unica e non moltiplicabile. Bisogna ricrearsi e rigenerarsi con nuove forme di narrazioni che attingano dal passato, faro della creazione scenica.”
Gli attori che prenderanno parte alle performance sono: Salvatore Mazza, Andrea De Ruggiero, Felice Cataldo, Santa Capriolo, Laura Tropeano, Sabino Balestrieri, Pasquale Migliaccio, Umberto Branchi, Antonia Guerra, MariaPia Di Padova, Luca Picariello, collaborazione ai testi Gerardo Chiancone, adattamento del testo e regia di Lucio Mazza.