Ripulite le scritte No-vax sulla Chiesa del Santissimo Rosario

La problematica delle scritte vandaliche comparse, nei giorni scorsi, su alcuni muri del centro città, sin da subito all’attenzione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, è stata risolta nella giornata odierna, grazie alla piena collaborazione della Soprintendenza ai beni archeologici, belle arti e paesaggio nonché alla disponibilità del parroco e di una ditta privata che ha eseguito un intervento di ripulitura sulla facciata della Chiesa del Santissimo Rosario, nelle more di un’attività di ripristino più complessiva dell’edificio storico, soggetto a precisi vincoli culturali.
Si è trattato di un intervento provvisorio per ammantare la scritta. Già nei giorni scorsi era stata rimossa un’analoga scritta che deturpava una parete di Palazzo Caracciolo, ripulita grazie ad un intervento tempestivo dell’Amministrazione Provinciale.