Riapre la linea storica Avellino – Rocchetta Sant’Antonio

Ancora una buona notizia sul fronte del recupero delle antiche linee ferroviarie italiane.

Lo storico accordo, vede l’impegno in prima persona di Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania, Dario Franceschini, Ministro dei Beni e Attività Culturali e del Turismo, Maurizio Gentile, AD e Direttore Generale
di Rete Ferroviaria Italiana, e Mauro Moretti, Presidente di Fondazione Fs Italiane.

La linea ferroviaria, chiusa dal 2010, sarà di nuovo operativa da lunedì 22 agosto in concomitanza con lo
Sponz Fest, il festival dell’alta Irpinia che vede la direzione artistica di Vinicio Capossela.

La linea, impegnata in un processo di valorizzazione turistica, avrà anche un treno con carrozze degli anni ’30 e un ex bagagliaio postale riadattato per il trasporto bici e per la degustazione di prodotti tipici.

Storicamente linea, fu inaugurata nel 1895 anche grazie al ministro dell’epoca Francesco De Sanctis. I suoi 120
km attraversano ber tre regioni: Campania, Basilicata e Puglia attraverso le valli del Sabato, del Calore e
dell’Ofanto passando dai 217 metri sul livello del mare di Rocchetta ai 672 di Nusco.