RAGGIUNTO UNO STORICO OBIETTIVO SERINO CONSERVA IL SUO ACQUEDOTTO

Dalla pagina del Comune di Serino – Nella giornata di ieri l’Ente di Governo dell’Ambito Campano (Eic), che gestisce il servizio idrico integrato della nostra regione, ha concesso a soli 5 comuni (Avella, Baiano, Sperone, Solofra e Serino) il controllo diretto degli acquedotti territoriali. Per l’amministrazione comunale di Serino e tutti i suoi cittadini si tratta di un risultato storico e di vitale importanza sia in prospettiva futura, perché adesso possibile effettuare ulteriori lavori sulla rete accedendo a finanziamenti europei, sia per le ricadute immediate, perché consentirà di contenere i costi per l’utenza che sarebbero stati inevitabilmente più alti con il passaggio ad altri gestori con partecipazione private.

“Con questo storico risultato – ha commentato il sindaco Vito Pelosi – l’Eic ha di fatto riconosciuto il lavoro certosino che abbiamo fatto in questi anni dimostrando grande efficienza rispetto ai due criteri cardini che ci erano stati richiesti: utilizzo efficiente della risorsa idrica; tutela dei corpi idrici. Nel primo caso l’Eic ha preso atto di come siamo riusciti a contenere le perdite della rete attraverso una serie di interventi effettuati sull’acquedotto dall’amministrazione comunale. Tutto questo è stato chiaramente possibile grazie anche alla collaborazione di una struttura di lavoro ormai collaudata negli anni. La tutela dei corpi idrici, invece, è stata garantita con l’adeguatezza del sistema fognario e la qualità dell’acqua depurata.
Raggiunto anche questo obiettivo, come amministrazione nei prossimi giorni abbiamo già pianificato di predisporre la partecipazione a bandi del Pnnr , tesi alla riqualificazione della rete, ma anche di avviare la procedura di gara per l’installazione di contatori digitali.