Pronto riscatto dell’Audax: 3 a 0 al Città di Avellino

Si riscatta subito dalla brutta sconfitta della settimana scorsa, il Cervinara, che con 3 gol regola le pratiche nel derby Irpino contro la Città di Avellino. Fase iniziale di studio nel primo tempo tra le due compagini, fino a quando la formazione caudina inizia ad affacciarsi con più insistenza dalle parti della società ospite. Ed è così che arriva il gol dal dischetto del rigore, al quindicesimo minuto, dopo un fallo di Grasso su Farriciello che viene anche espulso. I biancoverdi si chiudono bene in difesa della propria porta ma l’Audax deve rimpiangere almeno un paio di reti fallite. Sulla falsariga del primo tempo inizia la ripresa, ma al diciottesimo minuto, con Befi, di sinistro batte il portiere e porta i biancazzurri sul risultato di 2 a 0. Da qui inizia il forcing del Cervinara per trovare la terza rete e dopo l’occasione fallita dal neo-entrato Casale Giuseppe, che mette la palla di poco sopra la traversa, ci pensa a Fusco con un gran gol dal limite. È così che dopo qualche minuto arriva il triplice fischio del Signor Spera di Barletta.


 

TABELLINO:

 

Audax Cervinara Calcio 1935 – Città di Avellino: 3-0

Eccellenza, girone D – giornata

 

Audax Cervinara Calcio 1935: Pagnano, Guarro (22′ st Fusco), Itri, Conti (29′ st Iovinella), Di Ruocco, Avallone (21′ st Casale G.), Farriciello, Befi (35′ st Ferrentino), Iannotta (21′ st Cioffi), Foti, Colarusso.

A disp.: Ascione, Casale L., De Marco A., De Stefano.

 

Città di Avellino: Egidio, Napolitano, Grasso, Cucciniello, Capozzi, Lenci, Rapolo (25′ st Giorgio), Luzzi, Capodilupo (33′ st Pescatore), Da Silva (1′ st Bernardo), Scognamiglio.

A disp.: D’Agostino, Nicodemo, Coppola, Genovese, Pirone, Evangelista.

Arbitro: Spera di Barletta.

Reti: 15′ pt Befi su rig., 19′ st Befi, 42′ st Fusco.

Note: Espulsi: Grasso al 14′ pt, Scognamiglio al 45’+3′ st.

Affluenza: Porte chiuse