Prima riunione del COC presieduta dal Sindaco Enrico Franza

Nella mattinata odierna  il Sindaco Di Ariano Irpino, Enrico Franza, nella Sala Consiliare del Palazzo di Città, ha presieduto la prima riunione del COC dell’Amministrazione Franza, con la partecipazione dei consiglieri comunali Dott. Carmine Grasso e Dott. Pasqualino Molinario, oltre che degli esponenti delle locali forze dell’ordine, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri, il Maresciallo della Stazione dei Carabinieri, il sostituto del Comandante della Guardia di Finanza , l’ispettore della Polizia di Stato, il Dirigente dell’istituto comprensivo Don Milani e diversi rappresentanti degli altri istituti scolastici, insieme alle associazioni di volontariato Panacea, Vita e Aios, al Segretario Generale, al Dirigente dell’Area Tecnica, al Comandante della P.M. e ad un rappresentante  dell’ASL AV.

Il sindaco ha introdotto i lavori del tavolo manifestando la propria preoccupazione per un’eventuale recrudescenza dell’epidemia Covid.19 alla luce degli ultimi episodi che si sono registrati nei paesi viciniori e ha passato la parola ai consiglieri Comunali Dott. Pasqualino Molinario e Dott. Carmine Grasso, anche in qualità di medici e, quindi conoscitori per professione delle problematiche legate al Covid-19.

Il Cosigliere comunale Dott. Pasqualino Molinario, tra l’altro, in particolare ha invitato il Sindaco a pretendere che ci sia un filo diretto tra il Sep ed il Comune, in maniera, tra l’altro, anche veloce. Infatti, a tale proposito, ha proposto che venga stilato un protocollo tra i due interlocutori che stabilisca gli adempimenti di ognuno, con la scansione temporale degli stessi. Ha sollecitato un controllo più intenso del territorio da parte delle forze dell’ordine,in particolare davanti alle scuole, con il coinvolgimento di tutte le associazioni di volontariato, per assicurare il rispetto delle regole Covid-19, come l’uso delle mascherine ed il rispetto del distanziamento sociale.  

Il Consigliere comunale Dott. Carmine Grasso ha ringraziato il Sindaco per la celerità con cui ha convocato il COC e ha evidenziato la necessità di un raccordo più diretto e rafforzato tra il comune e il SEP che, tra l’altro, dovrà garantire uno screening più frequente agli insegnanti, almeno ogni quindici giorni, per evitare che il virus si diffonda nella scuola per contagio, come è avvento in un paese limitrofo. Ha, altresì, manifestato la necessità che si adotti ogni misura di prevenzione utile per affrontare preparati il picco previsto per metà Novembre, rendendo edotti i cittadini delle misure da adottare e , quindi dei protocolli vigenti. Sottolinea, altresì, che oltre che il Sep, vada coinvolto anche l’ospedale per sapere cosa sta facendo per  garantire l’apertura del reparto Covid e affinchè diffonda tra i cittadini la conoscenza delle regole da rispettare recandosi nel nosocomio.

In considerazione dei vari interventi da parte dei partecipanti e delle informazioni apprese durante la riunione, ma soprattutto a seguito delle proposte avanzate dai Consiglieri Comunali Carmine Grasso e Pasqualino Molinario, il Sindaco, dopo il costruttivo confronto con tutti i partecipanti, ha concluso i lavori sintetizzando le iniziative da intraprendere nell’immediatezza e le proposte da inoltrare all’Asl.

In particolare si è convenuto :

-a) di coinvolgere anche le Forze dell’ordine nei controlli nei confronti di coloro che sono sottoposti ad isolamento domiciliare fiduciario, al fine di garantire il rigoroso rispetto dei provvedimenti di isolamento ed evitare che possano, invece, circolare liberamente disattendendolo e , in tal modo mettendo a rischio la salute pubblica, e per questo motivo il Comandante della Polizia municipale è stato invitato, su sollecitazione del comandante dei Carabinieri, ad inoltrare l’elenco delle persone sottoposte a tale misura dopo l’avvenuta notifica nei loro confronti.

-aa) di avviare, in collaborazione con le Forze dell’ordine, che si renderanno disponibili a turno, una campagna informativa di sensibilizzazione nelle scuole sui protocolli di sicurezza, ed in particolare sull’uso obbligatoria della mascherina e sul rispetto del distanziamento sociale, ritenute , dai medici presenti in sala le uniche misure di prevenzione idonee per salvaguardarsi dal virus.

-b) di proporre ai dirigenti ASL di rafforzare i rapporti tra Comune, nella persona del Sindaco , quale autorità sanitaria locale, insieme alla struttura comunale, che potranno essere di aiuto, ed il SEP; quindi un SEP rafforzato, ma soprattutto,  di istituire una postazione permanente dedita allo screening per la città di Ariano, in forma mobile( anche drive IN) o stabile, in una struttura comunale, che eventualmente potrebbe essere messa adisposizione dei 39 comuni del Distretto sanitario.

Dagli interventi dei Consiglieri Dott. Grasso e Dott. Pasqualino Molinario è emersa anche la necessità che si  faccia una campagna di promozione per incentivare il ricorso al vaccino antinfluenzale tra le fasce più deboli in modo da dirimere subito il dubbio e non creare panico tra i pazienti al presentarsi delle prime forme di raffreddamento.

Al fine di salvaguardare la salute pubblica è stato chiesto da parte del Sindaco un rafforzamento dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine nelle zone del territorio cittadino dove si svolge la movida affinchè si garantisca il rigoroso rispetto delle disposizioni governative e delle Ordinanze del Presidente della Regione Campania sull’uso delle mascherine e sul distanziamento sociale.

Conclusi i lavori il Sindaco ha ringraziato i partecipanti per il contributo reso, ritenuto molto proficuo, riaggiornando la seduta  a successivi incontri che sicuramente sanno svolti nei giorni a venire.