Presidio permanente nella sede provinciale della Cgil irpina

Presidio permanente nella sede provinciale della Cgil irpina, in via Padre Paolo Manna, ad Avellino. Dopo l’attacco alla sede nazionale, a Roma oggi pomeriggio, da parte dei manifestanti «no-green pass», Avellino  si mobilita. Domani il presidio continua, mentre il segretario generale Franco Fiordellisi e altri quadri del gruppo dirigente irpino saranno a Roma a fianco del segretario generale Maurizio Landini che ha convocato un’assemblea straordinaria.

«Sono gruppi di fascisti organizzati», dice Fiordellisi. «Persone che nell’ambito della crisi pandemica si sono riunite e adesso sta esplodendo la loro ingiustificata rabbia. Verso chi e verso cosa non è dato saperlo. Quel che è certo che a distanza di decenni si tornano ad attaccare le sedi del sindacato: una violenza tremenda e assolutamente non tollerabile. Sono attacchi squadristi inaccettabili».

 
«La Cgil è per la vaccinazione obbligatoria».
 
«Il gruppo dirigente irpino e tutte le compagne e compagni si sono riuniti presso la nostra sede. E oggi saremo ancora presenti. C’è bisogno di dare, dalla Campania dall’Irpinia e da tutte le Camere del lavoro, un segnale forte di presidio democratico e in difesa dei nostri valori, della nostra storia contro i fascisti. Resistenza sempre».