Presentazione ed inaugurazione Progetto CHILDREN’S CAFÉ, servizio sperimentale ludico-educativo – Ludoteca 0/6 anni

Martedì 27 settembre, alle ore 10.30, presso il MAVI – Museo Antropologico Visivo Irpino (via Tribuni, 61 in Lacedonia) si terrà la presentazione del Progetto CHILDREN’S CAFÉ’, servizio sperimentale ludico ricreativo – Ludoteca 0/6 anni.

Programma: saluti de l’ Avv. Antonio Di Conza – Sindaco del Comune di Lacedonia.

Interventi: Dott. Luigi D’Angelis – Presidente del Consorzio dei Servizi Sociali “Alta Irpinia”; Dott. Antonio Garofalo – Coordinatore Servizio CHILDREN’S CAFÉ.

Modera: Dott. Paolo Landi – Direttore Cooperativa Sociale La Città della Luna.

A seguire , alle ore 11.30 famiglie e bambini e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare al taglio del nastro ed alla visita al servizio CHILDREN’S CAFÉ in Corso Augustale 207/213.

 

Il Progetto CHILDREN’S CAFÉ finanziato – nell’ambito del  POR CAMPANIA FESR 2014-2022; Asse 3 “Competitività delle Imprese” Azione 3.7.1. Avviso “Sostegno all’avvio e rafforzamento di attività imprenditoriali che producono effetti socialmente desiderabili e beni pubblici non prodotti dal mercato”, – è gestito dalla Cooperativa La Città della Luna, da anni impegnata sul territorio in attività di animazione sociale e accoglienza dei minori stranieri non accompagnati.

Il CHILDREN’S CAFÉ accoglie bambini di età compresa tra i tre mesi e sei anni e  intende essere  uno spazio di crescita e di socializzazione in cui le famiglie sono coinvolte attivamente nel percorso di autonomia del bambino. Il  servizio sperimentale, guidato da personale esperto e qualificato, accoglie anche bambini con diverse abilità, bambine e bambini migranti, al fine di favorirene,  l’integrazione in un clima sereno e collaborativo, attraverso il gioco e la socializzazione.

L’obiettivo è quello di costruire relazioni significative grazie alle quali bambini e genitori possano acquisire la sicurezza e la fiducia necessarie ad affrontare serenamente questa esperienza, all’interno di un luogo a misura di bambino che ne promuove lo sviluppo e la crescita serena.

La metodologia di intervento del Servizio si basa sull’offerta di esperienze didattiche laboratoriali, che pongono il bambino al centro nella sua unicità e in relazione con gli altri. In particolare, i laboratori didattici  prevedono la manipolazione, il gioco grafico pittorico, il gioco linguistico, degli stimoli visivi, la drammatizzazione, la musica, la psicomotricità e giochi di movimento.

La partecipazione dei genitori, oltre allo scambio quotidiano con le educatrici sarà favorita anche da colloqui individuali, incontri informativi/formativi, riunioni di sezione.

Gli inserimenti al Servizio potranno essere individuali o di gruppo, in ogni caso sono preceduti da incontri con i genitori in cui viene fornita una informazione dettagliata sul funzionamento del servizio e sulle finalità del progetto educativo.