Pestaggio a Giacobbe: uno dei responsabili confessa

Non è bastato il casco integrale: è stato individuato uno degli aggressori all’assessore Giuseppe Giacobbe.

Si tratta di un 27enne incensurato che, condotto in caserma dai carabinieri, ha confessato l’accaduto.

Il giovane ha ammesso che il raid punitivo è scattato per motivi legati ad una negata concessione per l’utilizzo di alcuni campetti di calcio.

Ora è denunciato a piede libero e non ha voluto confessare il nome del suo complice.