Paure e preoccupazioni da Covid-19: funziona la quarantena industriale

“Lo stop produttivo in Irpinia inizia a dare i primi frutti.

La Quarantena di Ariano Irpino del 15 marzo ha accelerato in tutta l’Irpinia industriale la consapevolezza della gravità della situazione sanitaria e della possibilità della diffusione del contagio da Covid 19.

Dopo le incertezze della scorsa settimana, da lunedì 23 il sistema industriale, soprattutto quello metalmeccanico si è completamente fermato.

L’unico caso di operaio contagiato è stato registrato in una grande fabbrica a ridosso della Zona Rossa di Ariano Irpino per il momento non si registrano altri casi, dimostrando che il DISTANZIAMENTO SOCIALE è l’unica arma che funziona davvero per evitare il contagio.

Gli accordi sulla cassa integrazione scadranno il 3 aprile e ci consentiranno di avere un quadro della situazione più chiaro per decidere sul da farsi.

Come sindacato Irpino – dichiara il Segretario della Fismic/Confsal Giuseppe Zaolino – abbiamo ascoltato il grido d’allarme dei lavoratori e messo in sicurezza le fabbriche.

Domenica  29 marzo dovrebbe concludersi la Quarantena di Ariano Irpino e dalle decisioni che saranno assunte, si potrà capire come queste impatteranno sul sistema industriale.

Le iniziative del Governatore De Luca sembrano funzionare anche se non bisogna abbassare la guardia perché il nostro sistema sanitario non è pronto per rispondere ad una impennata dei contagi.

Alla Direzione Provinciale dell’INPS di Avellino – conclude Zaolino – lanciamo un accorato appello di pagare subito le giornate di cassa integrazione del mese di marzo per evitare che i lavoratori restino senza soldi”.