Pallini (M5s): “I Comuni si attivino per predisporre i cosiddetti Progetti Utili alla Collettività”

“I Comuni si attivino per predisporre i cosiddetti Progetti Utili alla Collettività e avviare alle attività i percettori del reddito di cittadinanza”, così la deputata del Movimento 5 Stelle, Maria Pallini.

“Come responsabile nazionale del settore Lavoro e Famiglia del M5S – continua la parlamentare avellinese – ho seguito da vicino tutto l’iter che ha portato all’approvazione del rdc, una misura che ha dato una boccata di ossigeno a quei cittadini in forte difficoltà socio-economica. Anche nel corso del lockdown conseguente alla diffusione del Covid-19 il reddito di cittadinanza ha dispiegato i suoi effetti benefici evitando che situazioni già complicate peggiorassero”.

“Ora, però, è giunto il tempo di mettere in campo ogni azione utile affinché i beneficiari del rdc possano svolgere i Progetti Utili alla Collettività nel Comune di residenza per almeno 8 ore settimanali. Voglio ricordare che i Comuni sono responsabili dell’approvazione, attuazione, coordinamento e monitoraggio dei PUC posti in essere, anche con l’apporto di altri soggetti pubblici e del privato sociale. Auspico che le amministrazioni comunali si attivino subito e facciano la loro parte”, conclude Pallini.