Ordinanza anti-smog: possibile proroga anche ad aprile

Con ogni probabilità, l’ordinanza antismog sarà prorogata anche ad aprile. Il Comune di Avellino, infatti, sta valutando se prorogare o meno il dispositivo attualmente in vigore (scade domenica).

Tra oggi e domani il commissario di Piazza del Popolo, Giuseppe Priolo, potrebbe emanare un nuovo provvedimento per il contrasto delle polveri sottili in città.

I 16 sforamenti da Pm 10 già raggiunti dal capoluogo in 3 mesi, su un totale di 35 consentiti in un intero anno, vanno necessariamente tenuti sotto controllo.

L’ordinanza, dunque, potrebbe essere prorogata confermando l’impianto del precedente dispositivo: stop ai veicoli inquinanti, diesel Euro 0, 1, 2 e 3 e Benzina Euro 0, 1 e 2, dalle 8 alle 14 e dalle 15 alle 20. Tutti i giorni, festivi compresi.

Sotto controllo anche gli impianti di riscaldamento con certificazione inferiore alle tre stelle. Probabilmente sarà ridotto l’orario massimo di accensione a 2 ore al giorno, rispetto alle attuali 12, complice l’innalzamento delle temperature.

Per quanto riguarda l’abbruciamento dei residui vegetali, attualmente vietato, la nuova ordinanza potrebbe prevedere il via libera per due giorni a settimana.